ULRICH KRIEGER “Walls of sound II”, Sub Rosa, 2004

Il secondo CD di questa serie (efficacemente sottotitolato “Early american minimalism“) realizzato dal sassofonista U.Krieger ospita musiche (tutte risalenti agli anni ’60) dei miei amatissimi S.Reich, P.Glass e T.Riley. Sulla qualità di questi autori e delle loro composizioni non c’è molto da dire, fanno oramai parte della Storia della musica.
Voglio invece riportarvi una parte (liberamente tradotta dall’inglese dal sottoscritto, perdonatemi qualche approssimazione…) dell’introduzione all’ascolto, scritta dallo stesso Krieger, perché riconosco in lui le stesse ragioni che mi fanno amare questo tipo di musiche.

“Walls of sound” (“Muri di suono”) è ciò che io chiamo “musica statica”: musica che non è semantica, non ha azione scenica, non è narrativa, che non si muove o cambia di atmosfera, che non è drammatica e non ha uno sviluppo come comunemente lo si intende nella tradizione europea.
Se essa cambia lo fa molto lentamente.
L’enfasi si trova nelle “sculture sonore” nelle quali uno entra non solo con le orecchie, ma anche fisicamente con l’intero corpo, ed eventualmente con la propria mente, alterando le proprie percezioni. Dentro la scultura, dentro l’immobilità, ci sono dettagli che cambiano all’infinito, variazioni e microcosmi.
In un certo modo è una forma moderna di musica trance o musica rituale senza un rituale prefissato.

Nel primo volume aveva affrontato la cosiddetta drone music (con musiche di P.Niblock, J.Tenney, J.Cage. J.Celli), qui invece si concentra sulla pattern music scegliendo brani (non certo i più famosi) degli autori citati prima perfettamente in linea con l’obiettivo di questa serie di CD.

Astenersi neo-melodici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...