FRANCO BATTIATO “L’alba dentro l’imbrunire 3”, 2011, Claritas records

Terzo (cioè quarto) capitolo di questa serie dedicata al recupero di tutto ciò che Battiato realizza lateralmente alle sue produzioni principali. Capitolo speciale perché caratterizzato esclusivamente da (solo) alcune delle tante collaborazioni con altri musicisti che il nostro ha combinato negli ultimi 4 anni (20 brani per 80 minuti).
Si va pertanto da brani di cui Battiato è co-autore e ai quali partecipa con un ruolo importante (con Carmen Consoli, Fiorella Mannoia, Solis string quartet, Mango…), a presenze significative in brani altrui (Tiziano Ferro, Isola, Etta Scollo, Pino Daniele…), a piccoli cameo in opere nelle quali il profumo della sua arte si avverte poco o niente (Claudio Baglioni, il punto più basso della raccolta, Francesco Renga, Lorenzo Palmeri…), per finire con la meraviglia dei 2 brani condivisi con Roberto Cacciapaglia (che da soli meriterebbero di uscire come singolo).

Due cose mi piace sottolineare in relazione a questa raccolta.

La prima riguarda le case discografiche. Come avrete notato negli ultimi anni hanno mostrato una vera e propria passione per le antologie (singole, doppie, triple, quintuple…). Peccato che nel selezionare i brani che fanno parte di queste raccolte peschino SEMPRE e SOLO i soliti brani con minime differenze (quando non ristampano direttamente vecchie raccolte cambiandone solo il titolo, neanche sempre, e la copertina). Ora io mi chiedo: va bene l’amore per il repackaging, ma possibile che a nessuno venga mai in mente di fare della raccolte, ad esempio, riunendo i duetti che un certo artista ha seminato lunga la carriera e disperso in mille album diversi ? Sarebbe, una volta tanto, una antologia utile e non il solito fritto misto banale e/o insensato. E la funzione di questo post è proprio quella di stimolare la fantasia di questi signori (che da quaggiù appare alquanto atrofizzata) in particolare riguardo Battiato che di duetti nella sua lunga carriera ne ha fatti davvero tanti.

La seconda riguarda la capacità che ha il Battiato interprete, pur con minimi interventi, di illuminare di una luce specialissima anche canzoni non proprio eccezionali. E’ quello che accade ne “L’alieno” di Luca Madonia (l’avrete visto all’ultimo Sanremo), in “Qualsiasi spinta” di Lorenzo Palmeri o in “Cosa ti aspetti da questa notte” dei Versus. Si ha proprio la sensazione, quando entra la sua voce, di un improvviso cambio di registro nella canzone che, improvvisamente, punta in alto verso vette impensabili fino a pochi secondi prima.

Piccoli miracoli che ogni volta ci rincuorano.

Un ringraziamento particolare all’autore della foto di copertina del/della quale purtroppo ignoro l’identità (mi è arrivata casualmente rimbalzando tra i fan di Battiato senza indicazioni sulla sua origine). Chiunque sia spero non se ne abbia a male per l’uso che ne ho fatto

2 thoughts on “FRANCO BATTIATO “L’alba dentro l’imbrunire 3”, 2011, Claritas records

  1. anonimo scrive:

    Ma dove si può scaricare?

  2. abulqasim scrive:

    quello dedicato alla musica da scaricare era il post precedente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...