BRILLIANT CLASSICS

Spesso mi sono lamentato su queste pagine del comportamento delle case discografiche, raramente ho apprezzato al 100% i loro comportamenti, ma ora è venuto il momento di elogiare senza remore il lavoro di una etichetta specializzata in musica classica (laddove, nell’accezione comune e un po’ impropriamente, classica è da intendersi come la musica colta composta dal 1500 ad oggi).

Parlo della Brilliant classics, etichetta olandese che normalmente viene caratterizzata dalla sua politica di dischi venduti a prezzo basso. Ma qui non siamo semplicemente di fronte ad una etichetta che propone incisioni mediocri (o molto datate) a prezzi popolari, qui siamo di fronte ad una visione del mercato della musica classica totalmente innovativa.

Da qualche anno la Brilliant ha puntato moltissimo sulla creazioni di cofanetti dedicati all’opera omnia di autori più o meno celebrati del passato. Hanno capito che, al giorno d’oggi, non ha più molto senso produrre dischi che, nel canonico spazio di una settantina di minuti, contengano 2 o 3 sinfonie di un certo autore (magari sempre le solite, sentite e strasentite) o una selezione più o meno originale di brani. Hanno capito che si potevano concentrare in un numero limitato di dischetti digitali TUTTE le composizioni di autori celebrati (tutte quelle pervenute ai giorni nostri, naturalmente) creando una nuova tipologia di confezionamento della musica classica e, al tempo stesso, sforzandosi di mantenerne il prezzo in termini accettabilissimi.

Per far questo hanno da un lato acquistato i diritti di esecuzioni altrui (sempre cercando buona qualità di registrazione e di esecuzione) e dall’altro hanno realizzato loro stessi delle registrazioni nuove (molto ben fatte) con l’obiettivo di proporre agli appassionati tanta qualità ben registrata e a prezzi modici (magari pescando gli esecutori al di fuori dei soliti celebratissimi nomi dando spazio alle, spesso validissime, seconde linee).

Vi faccio qualche esempio concreto partendo da compositori non esageratamente prolifici specificandovi che questi e gli altri prezzi che mostrerò sono da considerarsi indicativi (variano da negozio a negozio e sono spesso soggetti a sconti od offerte):

  • Antonio Vivaldi (40 CD + 1 CD-rom , 45 euro)
  • Arcangelo Corelli (10 CD, 25 euro)
  • Frederic Chopin (30 CD, 45 euro)
  • Luigi Boccherini (37 CD, 50 euro).

brilliant_vivaldi

Passiamo ora ai cofanetti dedicati all’opera omnia di autori che hanno scritto moltissimo:

  • Wolfgang Amadeus Mozart (170 CD + 1 CD-rom, 115 euro)
  • Johann Sebastian Bach (157 CD + 2 DVD + 1 DVD-rom, 105 euro)
  • Ludwig van Beethoven (85 CD + 1 CD-rom, 90 euro)
  • Pyotr Ilyich Tchaikovsky (60 CD + 1 CD-rom, 85 euro). foto OK

brilliant_bach

Come noterete il rapporto prezzo/quantità è a dir poco eccezionale e, cosa fondamentale, incisioni ed esecuzioni sono assolutamente all’altezza. Noterete pure che in alcuni casi il box è corredato da dei CD-rom nei quali troverete informazioni sul contenuto dei dischi (dai testi cantati a tutte le tipiche informazioni che normalmente corredano un disco, ma inserirle su un cd-rom è molto più economico che stampare il libretto).

brilliant_mozart

Per quanto la tentazione di acquistare questi concentrati di arte all’ennesima potenza sia forte, per molti può sembrare comunque superfluo comprare tutto Mozart o tutto Bach, ed allora la Brilliant propone anche dei cofanetti che ospitano delle sezioni di questi mega-box. Non si tratta però di banali antologie ma, piuttosto, di sottoinsiemi coerenti di questi universi (ovvero selezioni che raccolgono “tutto” ciò che un certo autore ha scritto in un certo ambito), e così troviamo (sempre a titolo di esempio):

  • tutte le sinfonie di Mozart (11 CD, 27 euri)
  • tutte le composizioni per tastiera di Mozart (14 CD + 1 CD-rom, 27 euro)
  • tutte le sinfonie di Tchaikovsky (7 CD, 18 euri)
  • tutte le 555 sonate per tastiera di Domenico Scarlatti (36 CD+ 1 CD-rom, 50 euro)
  • tutte le sonate per pianoforte di Muzio Clementi (18 CD+ 1 CD-rom, 32 euro)
  • tutte le cantate profane di Bach (8 CD, 32 euri).

brilliant_scarlatti

Naturalmente il catalogo, peraltro in continua crescita, è ampissimo e spazia anche verso autori meno celebrati (c’è un cofanetto dedicato a Thomas Tallis che emoziona al solo guardarlo).

brilliant_open2

Voi capite bene come con questa iniziativa la Brilliant abbia rovesciato il tipico modus operandi dell’acquirente di classica: invece di selezionare (secondo indicazioni spesso altrui) l’opera di un autore ci invita ad una vera e propria full immersion nella sua arte, istigandoci a trovare e riscoprire (Battiato direbbe “goutez et comparez“) tutti quei capolavori che in passato sono stati semi-ignorati (fino a poco tempo fa era impensabile comprarsi tutte le sinfonie di Mozart e quindi si finiva per comprare sempre quelle 4 o 5 ritenute più riuscite, di fatto maltrattando tutte le altre come se fossero figlie di un dio minore). Invitano l’ascoltatore ad avere il coraggio di andare oltre il già noto e ad avventurarsi in mezzo a musiche inaspettate o poco famose ma non necessariamente minori (e meno che mai brutte). Per esperienza personale posso garantirvi che tra il poco noto di grandissimi autori come quelli summenzionati c’è molto (ma molto) meglio di tanto nuovo-nuovo appresso al quale corriamo continuamente.

Per quello che mi risulta la Brilliant con questa coraggiosa scelta commerciale ha ottenuto lusinghieri risultati, anche perché è riuscita a godere di una ottima distribuzione in parecchi paesi del mondo (sicuramente anche qui in Italia). Io capisco i nostalgici della Deutsche Grammophon e delle incisioni di riferimento di quella o quell’altra opera, ma penso che di fronte a questo tipo di offerta (subito, o quasi subito, imitata anche da case più famose, seppur a fatica) sia ragionevole pensare di ascoltare di più anche se magari con un pizzico di qualità in meno.
Divertitevi ad esplorare il loro catalogo e lasciatevi tentare da proposte che non si possono rifiutare.

Da comprare e regalare.

(per altre informazioni sul loro catalogo cliccate qua).

p.s. Questo articolo è stato scritto ascoltando alcuni dei CD del cofanetto dedicato a Corelli di cui ho accennato sopra, e vi assicuro che trattasi di un ascolto delizioso sotto ogni punto di vista.

One thought on “BRILLIANT CLASSICS

  1. […] l’epopea dei cofanettoni di classica (ve la ricordate ? qui e qui ciò che vi raccontai). Quest’anno mi sono particolarmente dedicato al recupero di materiali […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...